martedì 19 febbraio 2008

IL PUNTO DI LORENZO GIORGETTI

Scusate il ritardo nella pubblicazione ma per la riuscitissima operazione sorpasso bisognava riflettere bene prima di scrivere stupidaggini.

Arriviamo allo stadio comunale quando i tornelli non sono ancora in funzione e quindi dobbiamo aspettare al freddo (oggi addirittura a livelli storici e per di più quasi fuori stagione) prima di poter rendere pubblica la favolosa coreografia ingegnata da quei due lestofanti di Paolinho e Ceresoli che nell'allenamento di venerdì hanno preso in prestito le mutande di tutti i nostri eroi per poi esporle in tribuna con la minaccia di non restituirle in caso di prestazione e risultato al di sotto delle aspettative.

Da segnalare anche che grazie all'assenza (proprio strana visto che si giocava contro il San Francesco) dell'infortunatissimo capitan Claud la fascia passa sul braccio del gladiatorio Segre.

PRIMO TEMPO

13° Bel numero del nigno Checo che in si libera molto bene in area e calcia da posizione angolata di sinistro trovando la deviazione del portiere che si salva con l'aiuto della parte esterna del palo.

15° NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!! Alla prima occasione i nostri avversari passano in vantaggio: su un passaggio dalla destra interviene il Leo che nel tentativo di spazzare colpisce uno dei cattivi, sul susseguente rimpallo il più lesto di tutti (o il meno addormentato visto il comportamento dei nostri difensori nella circostanza) è il numero 9 che con un leggero tocco di punta anticipa anche Devis e porta i sabbionesi momentaneamente a più cinque sulle mucche pazze.

20° Ammonito il Fus (misses next match).

24°GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL!!!!
Pareggio dei nostri eroi: il Segre con il suo piedino da Jurgen Kohler si inventa un lancio alla Pirlo, Svarowski Dognini spondeggia di testa a centro area per Checo che con il sinistro questa volta non sbaglia e incrociando sul secondo palo fà 1-1. Dai raga dai!.

30° Botta dalla distanza del Pozzolino che di destro spedisce la sfera nell'ex sede della società situata in direzione Trezzolasco a circa due miglia marittime dalla porta.

34° Ottima azione sulla destra del Bigo,cross basso al centro dell'area piccola per il solitamente implacabile Mex (ma c'è da capirlo visto che in questa azione somigliava a quel laziale di Rocchi) che incredibilmente manca l'appuntamento con il gol lisciando la palla.

35° Ammonito il mansueto numero 9 dei loro.

43° GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL
GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL!!!!!!
Lancio in profodità del Leo che trova impreparata la difesa dei miei (e non solo) ex compagni di squadra, Bomber Maurizio Lucho Figueroa Messina si fionda verso la porta e da poco fuori area calcia un sinistro (era la giornata dei tiri mancini) all'apparenza non irresistibile ma che il portiere non riesce a intercettare per la gioia del popolo biancorosso e del nostro bomber che così ci porta al secondo posto in classifica e si porta a quota tredici nella classifica marcatori.

46° Mentre ci dirigiamo in zona punch uno dei loro calcia da fuori area,Devis decide che il modo migliore per intercettare il tiro è quello di usare il petto per cui la palla non rimane in suo possesso ma giunge sui piedi del 9 che però calcia ancora addosso al nostro portierone che così ci e si salva.

SECONDO TEMPO

Si comincia con Tarnasio Alan al posto del Leo.

3° Cross dalla sinistra, sponda aerea di Alan per Checo che viene anticipato dal portiere.

4° Seconda occasione in due minuti per i nostri con la palla che dopo aver ballato per un po' in area arriva a mezza altezza nella zona di Gabri Pavesi che prova un colpo di tacco volante mandando però sopra la traversa.

Tra il 7° e il 14° vengono ammoniti mr elegance Bonizzoni,il Bigo e il Mare.

18° Il 10(Diego detto il bresciano Cotelli ) riesce almeno per una volta a liberarsi del Segre ma viene poi anticipato da Devis in uscita.

21° Angolo degli altri, il loro Capitan Cremo (almeno lui gioca) colpisce di testa ma sulla linea c'è Gabri Pavesi che ci salva dal pareggio e si assicura un aperitivo quantomeno movimentato.

23° 8-14 e Michele Triassi sostituisce il Pozzolino.

28° Altro cambio per loro 2-17.

30° Dopo un contropiede in cui il Mex gigioneggia troppo in area il Canton entra al posto del surriscaldato Mare.

31° 16-9.

40° El nigno Checo lascia il posto a Piero che puntella la difesa nel preventivabile assalto finale.

Assalto che invece non arriva e giungiamo al minuto 95 senza grossi patemi portando così a termine l'operazione sorpasso. Bravi ragazzi!!!
Il problema è solo che lo Zampa ha indovinato il pronostico (per quanto riguarda vincitori e marcatori,il resto erano dettagli) e quindi da adesso in poi sarà un tripudio di previsioni azzardate esternate dal nostro vulcanico Pres.

1 commento: